Ravioli cinesi di verdure al vapore

Data la considerevole diffusione della cucina cinese nel nostro paese i ravioli cinesi di verdure al vapore hanno acquisito grande importanza anche per noi. Per gustare gli originali dovrete per forza andare al ristorante o chiamare il take away, ma se avete voglia di provare a farli da voi, questa è la ricetta studiata da noi!

I ravioli cinesi di verdure al vapore hanno un buon potere saziante e sono inoltre un’idea divertente da fare con amici o con i bambini perché non richiedono particolari abilità. Essendo ricchi di verdure sono anche un modo per fare il pieno di vitamine e micronutrienti per chi di solito non è un fan dei vegetali. Si possono comunque arricchire con carne o pesce ma pensiamo che siano buoni anche con solo le verdure e accompagnati con l’immancabile Salsa di Soia! Se vi interessa conoscere in dettaglio i valori nutrizionali della Salsa di Soia cliccate qua.

Infine, l’unica difficoltà che possiamo trovare in questa ricetta dei ravioli cinesi di verdure al vapore è chiudere i ravioli che nasconde però delle insidie, ma anche qui ognuno si può inventare il suo metodo con cui si sente più a suo agio… Viva la sperimentazione e l’inventiva! Per scoprire altre ricette potete consultare la nostra rubrica dedicata alle Ricette.


Calorie

144 Kcal a porzione

Porzioni

4*

Preparazione

30 minuti + 30 min riposo

Cottura

10 minuti

* per porzione si intendono 4 ravioli con diametro 15cm.


Ingredienti

  • Per la pasta
  • 150 g di Farina 0

  • 50 mL circa di Acqua

  • Per il ripieno
  • 1 Cipolla

  • 2 Zucchine

  • 1 cucchiaio di zenzero tritato fresco

  • Per la cottura
  • 3 Foglie di insalata o verza

  • Per condire
  • Salsa di soia


PROCEDIMENTO:

Per la pasta:

1 – Per iniziare mettete la farina a fontana su una spianatoia e versate piano l’acqua mentre si impasta con una forchetta. Quando l’acqua si è assorbita tutta proseguite lavorando a mano e procedete così per qualche minuto o finché non risulti liscia. Quindi far riposare coperta con una ciotola per 30 minuti.

Consiglio: se non siete abituati a impastare con il metodo “a fontana”, vi consigliamo di iniziare a impastare tutto in una ciotola e appena avrete ottenuto una massa lavorabile, passate a impastare sul tagliere.

impasto dei ravioli
Per il ripieno:

1 – Mentre la pasta riposa, grattugiate le zucchine, tritare la cipolla e lo zenzero quindi mettete tutto in padella con un goccio d’acqua e qualche cucchiaio di salsa di soia che fungerà da sale. Fate cuocere le verdure fino a che non avranno perso tutta la loro acqua e non si saranno asciugate. Dopodichè assaggiate per sentire la sapidità quindi, lasciate da parte a intiepidire.

ripieno di verdure
Per i ravioli:

1 – Dopo aver finito di fare le verdure, mettete sul fuoco il tegame con la vaporiera (non è indispensabile quella di bambù, va benissimo quella di metallo che si usa per le verdure). Adagiate due foglie di verza o quante ne servono per coprire il fondo della vaporiera. Queste serviranno per non far attaccare i ravioli al tegame. Importantissimo mettere il coperchio alla vaporiera o tutto il vapore si disperderà in aria!!

2 – Mentre si forma il vapore stendete l’impasto sottile, circa un millimetro e con l’aiuto di un coppa pasta, formate dei dischi di pasta.

3 – Riempite ogni disco con un cucchiaio di ripieno e terminate chiudendo a mezza luna. Nella chiusura potete sbizzarrire la vostra fantasia a creare bordi di qualsiasi tipo. Noi li chiudiamo a mezza luna poi prendiamo l’inizio del bordo rivolto verso di noi e lo giriamo sul dito, poi delicatamente spingiamo per farlo aderire all’altra metà e continuiamo così per tutto il bordo.

come chiudere i ravioli cinesi di verdure al vapore

4 – Quando si sarà formato il vapore potete incominciare a cuocere i ravioli, cercando di non metterne troppi o faranno fatica a cuocere. Siate veloci nel metterli dentro per non perdere troppo vapore. Si cuociono in circa 5 minuti ma quello dipende molto dalla vaporiera, dallo spessore della pasta e da quanto vapore si è formato. Comunque sia, sono pronti quando la pasta diventa “trasparente”.

Consiglio: Vanno mangiati appena cotti o nel giro di poco si raffredderanno e diventeranno duri… Quindi vanno cotti e mangiati.

Consiglio: controllate sempre che ci sia abbastanza acqua oppure il vapore non si potrà formare!

5 – Gustateli con una generosa dose di salsa di soia, magari con aggiunta di semi di chia per dare un tocco più alternativo.

Consiglio: potete diluire la salsa di soia con acqua per evitare che sia troppo salata. Noi consigliamo 2 parti di soia e una di acqua.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.