Pane al Kamut e semi con lievito madre

pane al kamut e semi con lievito madre

Il pane al kamut e semi è una bella variante del solito pane classico perché oltre a offrirci le preziose qualità organolettiche della farina di kamut, qua ci sono anche i semi. Dal punto di vista nutrizionale il pane al kamut con semi di lino e sesamo è un ottimo alimento perché si abbinano i carboidrati complessi della farina di kamut con i grassi essenziali contenuti nei semi di lino e le proteine dei semi di sesamo.

Il kamut è un cereale appartenente alla famiglia del “grano duro”, si adatta bene ad un tipo di coltivazione biologica per via del suo scarso bisogno di imput agronomici. Il kamut è ricco in Selenio, Magnesio, Potassio, Fosforo, Zinco e vitamine B1, B3; potete leggere qua tutti i valori nutrizionali del kamut.

L’abbinamento della farina di kamut con i semi di lino e sesamo fa del pane al kamut un alimento equilibratore della dieta perché ben bilanciato sotto il profilo dei macro nutrienti. Inoltre, l’apporto di micronutrienti fondamentali per la nostra dieta, come potassio, magnesio e calcio sono assicurati.

Non dimentichiamoci poi di citare l’ultimo ingrediente che fa di questo pane al kamut una ricetta speciale. Il lievito madre è una fonte di benefici per il nostro apparato gastrointestinale e non solo, contribuisce all’abbassamento dell’indice glicemico e favorisce la digestione. Se volete conoscere i benefici del lievito madre potete leggere il nostro articolo cliccando qua. Se vi interessa invece sapere come ottenerlo potete leggere la nostra guida cliccando qua.


Porzioni

20 da 50 g

Calorie

100 kcal a porzione

Procedimento

7h

Cottura

40 minuti


Ingredienti

  • 500 g farina di Kamut

  • 125 g Lievito Madre rinfrescato

  • 40 g Semi di Lino

  • 40 g Semi di Sesamo

  • 160 + 150 g di Acqua

  • 10 g di Sale


Procedimento

1- Per prima cosa mettete i semi in una ciotola insieme a 160 g di acqua e lasciate da parte per circa 30 minuti.

2- Prendete quindi il lievito madre rinfrescato e scioglietelo in 150 g di acqua. Quando sarà sciolto, aggiungete la farina e i semi con la loro acqua, quindi iniziate ad impastare. Per ultimo unite il sale e finite di impastare su una spianatoia fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

3- Lasciate lievitare in una ciotola chiusa con pellicola o con un coperchio (basta evitare il passaggio di aria). Fate lievitare per circa 3h (il tempo di lievitazione è in funzione del calore nella stanza, quindi se non siete intorno ai 27°C mette la ciotola in forno con la luce oppure vicino ad un calorifero). Più sarà freddo, più tempo sarà richiesto per la lievitazione.

4- Trascorse le 3 h, prendete l’impasto e le pieghe in questo modo: Prendete l’impasto e formate un rettangolo sulla spianatoia, prendete il lato destro e ripiegatelo verso il centro, fate la stessa cosa con il lato sinistro, poi procedete con il lato superiore e quello inferiore. Ripetete questa operazione per tre volte.

5- Trasferite quindi il composto in uno stampo, ad esempio quello per plumcake o uno da pane se lo avete. Se usato lo stampo da plumcake dovete prima spennellarlo tutto di olio, quindi aggiungerci la farina, facendola correre su tutti i lati. Capovolgete quindi lo stampo per far cadere la farina in eccesso. Ora potete quindi adagiarvi il pane.

6- Lasciate lievitare nello stampo per 3h (facendo sempre attenzione alla temperatura come prima). Coprite lo stampo con un canovaccio possibilmente umido per evitare che la parte superiore del pane si indurisca.

7- Finita la lievitazione infornate in forno ventilato preriscaldato a 250°C per 15 minuti poi abbassate la temperatura a 200°C. Il tempo di cottura è in funzione della dimensione del pane che avete scelto. Per uno stampo da plumcake con queste dosi sono necessari circa 40 minuti.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.