Brioche con Lievito Madre

brioche con lievito madre

Per chi si stesse chiedendo se fosse possibile realizzare dei dolci con il Lievito Madre, questa ricetta è la risposta. Le brioche con lievito madre sono molto semplici da preparare ed inoltre hanno una maggior durata nel tempo rispetto alle classiche brioche. Questo è dovuto al lievito madre, che ci permette di conservare più a lungo i nostri prodotti lievitati. Potete approfondire le proprietà del lievito madre qui, oppure potete leggere qui come realizzarlo ed adoperarlo al meglio.

Questa ricetta è perfetta per chi ha delle intolleranze al lattosio che non gli consentono di consumare una classica brioche, infatti qui utilizziamo l’olio al posto del burro. Inoltre il carico di zucchero è davvero minimo, per rendere questa brioche adatta ad ogni colazione o merenda, perché ricordate che i dolci andrebbero consumati una sola volta la settimana! Diminuendo la dose di zucchero possiamo permetterci di guarnire la nostra brioche con un ripieno dolce, ma comunque sempre meglio non esagerare col dolce!

La scelta degli aromi vi rende liberi di sbizzarrire la vostra fantasia, scegliendo di utilizzare quello che più si adatta a voi. Noi siamo super fan dei chiodi di garofano e della cannella, i quali sprigionano un profumo eccezionale all’interno delle brioche con lievito madre. Ci si può sbizzarrire anche con il ripieno, infatti si può decidere di mangiare le brioche così al naturale, oppure si possono arricchire con marmellate o creme, cercando sempre di non esagerare con le porzioni.


Calorie

182 Kcal a porzione

Porzioni

16 da 60 g

Tempo Preparazione

7 h

Tempo Cottura

10 minuti


Ingredienti

  • 130 g di Farina 1

  • 320 g di Farina di Farro tipo 2 o integrale

  • 25 g di Fecola di Patate

  • 200 g di Lievito Madre rinfrescato

  • 1 Uovo

  • 75 g di Olio

  • 80 g di zucchero Muscovado

  • 215 g di Latte

  • Aromi
    (scorza di limone non trattato/ vaniglia/ chiodi di garofano/ cannella….)

  • Un pizzico di sale


Procedimento

1 – Per iniziare, scaldate latte con lo zucchero muscovado fino a farlo sciogliere. Toglietelo dal fuoco e trasferitelo in una ciotola. Quando si sarà intiepidito (è importante che il latte si sia raffreddato sennò danneggerete il lievito) aggiungete il lievito madre e scioglietelo con l’aiuto di una forchetta. Quindi aggiungete l’uovo, l’olio e gli aromi che avete scelto (noi consigliamo arancia e cannella). Aggiungete anche le farine e la fecola setacciate ed iniziate a impastare con la forchetta. Per ultimo aggiungete il sale e quando l’impasto avrà raggiunto una consistenza adatta, passate a impastare sulla spianatoia.

2 – Impastate per 5/10 minuti o finché non diventa una palla liscia, poi trasferite il composto in una ciotola e coprite con un coperchio, un piatto o della pellicola. L’importante è che non entri aria.

Prima lievitazione

3 – Lasciate lievitare così fino al raddoppio, circa 3 h. La temperatura ideale di lievitazione è 27/28 °C quindi se è più freddo, richiederà più tempo per lievitare, in questo caso cercato di mettere il pane vicino ad un termosifone oppure in una zona calda della casa. Un’alternativa è metterlo in forno spento con un tegamino con 2 dita di acqua calda sul fondo che creerà calore all’interno del forno.

4 – Quando sarà avvenuta la prima lievitazione, procedere a dare le pieghe alle vostre brioche. Prendete l’impasto e formate un rettangolo sulla spianatoia, prendete il lato destro e ripiegatelo verso il centro, fate la stessa cosa con il lato sinistro, poi procedete con il lato superiore e quello inferiore. Ripetete questa operazione tre volte. Lasciate riposare 30 minuti.

5 – Ora prendete l’impasto e stendetelo con il matterello fino ad uno spessore di mezzo centimetro. Quindi tagliate delle strisce e da queste strisce ricavate dei triangoli stretti e lunghi. Per realizzare la brioche bisogna arrotolare il triangolo partendo dalla base larga e andando verso la punta stretta.

Seconda lievitazione

6 – Dopo aver realizzato le brioche, adagiatele su una teglia e copritele con dei canovacci e lasciate lievitare fino al raddoppio, circa 3 h.

7 – Finita la seconda lievitazione, infornate in forno ventilato preriscaldato a 180 °C per 10 minuti. Lasciate poi raffreddare le brioche su una gratella.

8 – Potete guarnire le brioche con dello zucchero a velo oppure le potete farcire con della marmellata. Per riempirle prendete una sac a poche con punta stretta, riempitela di marmellata ( o altro ripieno), quindi iniettatela nella brioche.

Consiglio: se volete avere brioche sempre fresche, le potete congelare. Una volta realizzate, anziché farle lievitare con la seconda lievitazione, potete metterle in un vassoio e farle congelare in freezer per un giorno e poi potete trasferirle in un sacchetto adatto al congelamento. Per usarle, vi basterà lasciarle sulla teglia e farle lievitare per almeno 12 ore, poi potrete cuocerle come riportato sopra. Più la temperatura sarà vicino ai 28 °C, migliore risulterà la lievitazione.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.